top of page

Certificazione IQO Nutrizionale per Olio EVO: Il Ruolo Innovativo di IQO Index Qualitatis Oleum.

Aggiornamento: 23 nov 2023




Esiste una grande varietà di oli commestibili, provenienti da diverse fonti botaniche, con valori nutrizionali molto diversi. Tra questi, l'olio di oliva è ampiamente riconosciuto come quello con il miglior valore nutrizionale, principalmente per la combinazione della sua componente in acidi grassi e della presenza di molecole antiossidanti.


L'olio extravergine di oliva è tra gli oli di oliva la categoria commerciale premium. Per appartenervi, gli oli evo devono rispettare diversi limiti di legge chimici e sensoriali tra cui l'assenza di difetti sensoriali, per confermarne l'autenticità. Gli oli EVO possono essere certificati anche per quanto riguarda principalmente l'origine geografica, tramite le DOP e le IGP.


Fino ad oggi mancavano schemi di certificazione del prodotto basati sugli standard nutrizionali dell'olio EVO, nonostante quest'ultimo sia ampiamente riconosciuto nella comunità scientifica come alimento nutraceutico. Un alimento nutraceutico è solitamente definito come un prodotto naturale in grado di fornire ulteriori benefici per la salute oltre a quelli forniti dai noti macro e micro nutrienti, tra cui la prevenzione di una malattia attraverso la riduzione dei fattori di rischio di malattia, e la permanenza compresa tra Food e Drug.

In generale, qualsiasi elemento che contenga molecole antiossidanti e che si trovi in uno stato ossidativo basso ha un effetto nutraceutico sulla salute umana. L'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha autorizzato un elenco di indicazioni sulla salute che include sia due indicazioni sulla salute relative a sostanze che sono presenti anche nell'olio EVO (cioè i tocoferoli e gli acidi grassi insaturi) sia un'indicazione specifica sulla salute per le sostanze presenti solo nell'olio EVO (cioè i composti fenolici secoiridoidali).


Tuttavia, le indicazioni sulla salute europee di cui sopra sono ancora scarsamente utilizzate dai produttori e dagli imbottigliatori di olio EVOO, poiché si suppone che non siano chiaramente comprensibili per il consumatore.

Un sistema di classificazione specifico che dia un punteggio nutrizionale complessivo di un olio EVO si rende necessario per sviluppare schemi di certificazione che aggiungano valore al prodotto e comunichino informazioni di facile comprensione per i consumatori.


Di questo si occupa IQO. Insieme all'Università degli Studi di Firenze, ha sviluppato un algoritmo in grado di dare importanza sia a tutti i principali composti nutraceutici che alla sensibilità dell'olio ai fenomeni di ossidazione durante la shelf-life.

Di questo si occupa la certificazione IQO nutrizionale per Olio EVO. IQO si occupa di certificare il valore nutrizionale dell'olio EVO di qualità superiore, aiuta il produttore a valorizzare il proprio prodotto nei confronti del consumatore finale, il quale sarà in grado di compiere scelte quotidiane di assoluta qualità, in totale consapevolezza e fiducia. IQO certifica il valore nutrizionale dell'olio EVO, attraverso una filiera organizzata nei minimi dettagli e in modo completamente digitale. Con la sua Certificazione IQO Nutrizionale per Olio EVO, IQO si avvale della collaborazione di partner di primo livello, primeggianti nel campo dell'informatica, dall'analisi chimica e dell'assistenza legale, per offrire ai nostri produttori certificati i più alti standard comunicativi sempre aggiornati in tutti i campi.

Grazie al bollino IQO apposto su ogni bottiglia, il consumatore può rendersi conto immediatamente, attraverso la lettura del punteggio IQO riportato, della qualità del profilo nutrizionale dell'olio EVO contenuto in quella bottiglia. Inoltre, tramite il QRcode o il numero seriale presente su ogni etichetta, potrà immediatamente accedere al certificato nutrizionale IQO rilasciato all'olio EVO contenuto in quella bottiglia, completo del punteggio IQO e di molte altre informazioni nutrizionali e chimiche relative al prodotto in esame.










bottom of page